Il “bagnetto” del bambino affetto da dermatite atopica

Il bagnetto serve ad ogni bambino per detergerne la cute, rimuovere lo sporco, allontanare l’eccesso di secrezione, ostacolare l’impianto e la proliferazione della flora batterica nonché la rimozione dei corneociti desquamati.

E’ molto utile anche per idratare la pelle!

La cura della pelle è fondamentale, dato che se diviene secca, è più reattiva e si infiamma più facilmente”.

Nei bambini atopici, oltre che per la normale pulizia, il bagnetto risulta essere molto più importante (rispetto agli altri bambini) in quanto evita, od ostacola, le soprainfezioni batteriche (stafilococco).

E’ bene che il bambino venga sottoposto al bagnetto ogni giorno.

La temperatura dell’acqua deve aggirarsi intorno ai 32° - 33° mai superiore ai 37° in quanto l’acqua calda può accentuare il prurito qualora presente.

Il bagno prolungato può disidratare; macera lo strato corneo pertanto la durata del bagnetto è bene che non superi i 5-10 minuti.

I comuni saponi tradizionali nonché i detergenti tendono a rimuovere lo strato idrolipidico cutaneo protettivo che è molto scarso nei primi mesi di vita. Pertanto è bene evitare i detergenti sia schiumogeni che i profumati.

Come detergenti usare quelli a base di oli minerali, i quali migliorano l’idratazione cutanea ed ostacolano la contaminazione, (e lo sviluppo di germi).

I detergenti oleosi lasciano il grasso sulla cute.

E’ bene usare i “detergenti non saponi" (Derma Det Humana, detergente liquido Syndet Kosmida), o il sapone di Marsiglia (esiste anche in confezione liquida: Triderm soap liquido).

Gli oli da bagno o i detergenti oleosi con alta percentuale di olio vanno aggiunti all’acqua e non applicati sulla cute direttamente per evitare il loro effetto occlusivo.

La cute rimane untuosa e questo stato favorisce l’azione degli emollienti che vengono applicati in un secondo momento.

Sulla cute del bambino atopico è bene usare saponi leggermente acidi con attività antistafilococciche ed antifungine. Il “sapone con triclosan” ha queste caratteristiche.

La cute del bambino atopico è secca, disidratata e presenta una diminuzione del film idrolipidico protettivo (che è la prima barriera di difesa verso l’ambiente esterno!).

Pertanto è indispensabile idratare e mantenere idrata la cute.

Gli emollienti sono gli unici prodotti che “difendono” la barriera cutanea. Queste sostanze infatti diminuiscono l’evaporazione dell’acqua attraverso la cute oppure assorbono e trattengono l’acqua dall’ambiente esterno, come durante il bagnetto.

Il bagno e la doccia vanno fatti, ripeto, con acqua a 34°-36° C, per non più di 10-15 minuti, con soluzioni oleose detergenti a base di oli minerali che vanno aggiunte nell'acqua del bagno solo negli ultimi minuti (fare attenzione che il bambino non scivoli!), o applicate direttamente sulla cute se viene utilizzata la doccia. Asciugate poi senza strofinare, ma solo tamponando.

Entro pochi minuti, applicate una crema o un latte emolliente (ad esempio Lichtena emulsione fluida, Avene Trixera crema emolliente, Eubos emulsione ultra A/O).

Bibliografia

  1. Boguniewicz M, Leung DY. Atopic dermatitis: a desease of altered skin barrier and immune dysregulation. Immunol Rev 2011;242(1):233-246.
  2. Watson W, Kapur S. Atopic dermatitis. Allergy Asthma Clin Immunol 2011;1:127-131.
  3. Elias PM, Schmuth M. Abnormal skin barrier in the etiopathogenesis of atopic dermatitis. Curr Allergy Asthma Rep 2009;9(4):265-272.
  4. Kim BE, Leung DY. Epidermal barrier in atopic dermatitis. Allergy Asthma Immunol Res 2012;4(1):12-16.
  5. Berardesca E, Fideli D, Borroni G et al. In vivo hydration and water-retention capacity of stratum corneumin clinically uninvolved skin in atopic and psoriasic patients. Acta Derm Venereol 1990;70(5):400-404.
  6. Ring J, Alomar A, Bieber T et al. Guidelines for treatment of atopic eczema. Eur Acad Derm Venereol 2012;26(9):1176-1193.
  7. Lodén M. Role of emollients admoisturizers in the treatment of dry skin barrier disorder. Am J Clin Derm 2003;4(11):771-788.
  8. Chamlin SL, Kao J, Frieden IJ et al. Ceramide-dominant barrier repair lipids alleviate childhood atopic dermatitis: changes in barrier function provide a sensitive indicator of disease activity. J Am Acad Dermatol 2002;47(2):198-208.
  9. Krakowski AC, Eichenfield LF, Dohil MA et al. Management of atopic dermatitis in the pediatric population. Pediatrics 2008;122(4):812-824.
  10. Haug S, Roll A, Schmid-Grendelmeier P et al. Coated textiles in the treatment of atopic dermatitis. Curr Probl Dermatol 2006;33:144-151.
  11. Gauger A, Fischer S. Efficacy and functionality of silver-coated textiles in patients with atopic eczema. J Eur Acad Dermatol Venereol 2006;4:265-272.
  12. Ricci G, Patrizi A. Clinical effectiveness of a silk fabric in the treatment of atopic dermatitis. Br J Dermatol 2004;150(1):127-