L’uovo, le allergie ed il vaccino antimorbilloso

 

L’albume dell’uovo contiene una complessa mistura di almeno  20 proteine e sono proprio queste che hanno “potere allergizzante.

Nel tuorlo, invece, sono solo tre le proteine presenti.

Non ci sono differenze, come potere allergizzante, tra uovo cotto e uovo crudo !

Anche se il bambino che sta superando l’allergia all’uovo, può presentare ancora reazioni all’uovo crudo mentre sono più presenti con l’uovo cotto.

Nel bambino allergico all’uovo, è bene che nella sua alimentazione non sia presente carne di pollo, tacchino, e carni di volatili in genere.

Se un bambino presenta un Prick Test positivo all’uovo, senza che  questi non sia stato ancora introdotto nella sua alimentazione, si presume che si sia sensibilizzato durante la gravidanza o l’allattamento al seno.

Se un bambino è allergico all’uovo ed al latte, è più probabile che lo diventi anche verso gli acari ed i gatti.

Può fare il vaccino antimorbilloso !

L’anafilassi, dopo la somministrazione di vaccino antimorbilloso, è dovuta soprattutto alla gelatina in esso contenuta. Non dipende dal virus coltivato su cellule  embrionarie di pollo.

Cross-attività: l’uovo cross-reagisce con tacchino, anatra, oca, gabbiano e piume.