Fumo in gravidanza

   Purtroppo si stima che ad oggi circa il 15% delle future mamme fuma in gravidanza. Anche  se non confermato da dati concreti,  fumare in tale periodo è dannoso per il feto.

Una ricerca australiana condotta su 400 bambini di otto anni ha valutato le conseguenze  a lungo termine, di questo brutto vizio sui figli di fumatrici.

I risultati hanno messo in evidenza che il fumo di sigaretta abbassa nel bambino i livelli di colesterolo “buono” (HDL), non solo alla nascita, ma anche nel corso della crescita predisponendoli  a sviluppo di malattie cardiovascolari in età adulta.