COSA SONO GLI IMMUNOSTIMOLANTI E A CHE COSA SERVONO

 (Domanda giunta via e-mail)

 

 

 Gli immunostimolanti  sono – in poche parole – l’evoluzione storica dei vecchi vaccini anticatarrali, in cui una componente “ribosomiale batterica” è stata sottoposta a purificazione al fine di ottenere un “maggior effetto immunostimolante (protettivo)”, sono cioè farmaci capaci di stimolare il sistema immunitario.

 

     Le infezioni ricorrenti delle prime vie respiratorie dei bambini, cioè quelle infezioni che colpiscono il naso, la gola, le orecchie, i bronchi e qualche volta anche i polmoni, dipendono dalla fisiologica immaturità del sistema immunitario dei bambini stessi.

     Nei primi anni di vita con l’esposizione ai  più svariati virus e batteri,  il sistema immunitario viene  mano a mano formandosi e  sviluppandosi divenendo “un sistema di difesa simile a quello dell’adulto”.

     Le infezioni ricorrenti delle prime vie respiratore dei bambini inoltre peggiorano la loro qualità della vita soprattutto quando sono accompagnate da febbre che determinano assenteismo scolastico.

     La somministrazione degli immunostimolanti orali aumentando le capacità di difesa del sistema immunitario del bambino contro i germi (virus compresi):

* riduce notevolmente l’insorgenza delle suddette infezioni non solo nel bambino ma anche nell’adulto,

* riduce il ricorso agli antibiotici (che tanto bene non fanno), tanto da far diminuire  il loro consumo del 60 %,

* limita l’assenteismo scolastico (o lavorativo se trattasi di adulto), e le complicazioni,

* aumenta, in una parola, il periodo di benessere!

      

      E’ bene ricordare che le suddette infezioni possono anche innescare o  scatenare:

* episodi di rinite allergiche,

* broncospasmo  e persino

* episodi asmatici.

 Gli immunostimolanti, in particolare i lisati batterici, sono stati largamente  testati con risultati positivi ed omogenei e senza effetti indesiderati significativi. Dunque usarli e, allo stato attuale delle conoscenze, è legittimo.

Sono indicati soprattutto per quei bambini che si ammalano più di una volta al mese nel periodo  da novembre ad aprile.

 

            Inoltre sembra -da alcuni recenti studi- che potenzino la vaccinazione antinfluenzale.

E’ quindi una strategia di prevenzione!

 

 

Bibliografia

 

1. Fior R, Panizon E - Il bambino catarrale. Pro­spettive in Pediatria 1975;49:253-62. 2. Longo F, tepore L, Agosti E, Panizon E Va­lutazione dell'efficacia della timomodulina in bambini con infezioni respiratorie ricorrenti. Ped Med Chir 1985;10:603-7.

2. Tamburlini G, Candusso M, Tozzi AE, Gre­

co L. Studio Italiano Infezioni Respiratorie Ri­correnti in Pediatria (SIRP). Medico e Bambi­no 1988;7:625-41.

3. Lepore L, Longo F, Presavi G, Panizon E Il profilo immunologico del bambino con infe­zioni respiratorie ricorrenti. Riv Ital Pediatria 1984;10:38-40.

4. Lepore L, Longo F, Presani G, Perticacari S. Difetto dell'immunità ritardata nelle infe­zioni respiratorie ricorrenti. Immunologia Pe­diatrica 1982;2:181-3.

5. Lepore L, Longo F, Panizon E Il bambino con infezioni respiratorie ricorrenti. Medico e Bambino 1986;5:626-9. 7. Lepore L, Longo F, Pennesi M, Barbi E. La funzione immunologica nei bambini con infe­zioni respiratorie ricorrenti valutata in benes­sere. Ped Med Chir (Med Sur Ped) 1987;9: 695-8.

6. Ronfavi L, Buzzetti R. Efficacia dei farmaci immunostimolanti nella prevenzione delle in­fezioni respiratorie ricorrenti in età pediatri­ca. Da: Ugazio AG, Cavagli G. Il bambino con infezioni ricorrenti. Milano: Masson, 2003. 9. Notarangelo LI), Doresina A, Schumacher RE Infezioni ricorrenti: tra evidenze cliniche e

incertezze. Congresso Italiano di Pediatria 2004. Quaderni di Pediatria 2004;3:11-5. 10. Cohen HA, Varsoudi, Kahen E, et al. Ef­fectiveness of an herbal preparation contai­ning echinacea, propolis and vitamin C reduce respiratory tract infections in children: a ran­domized double-blind placebo-controlled mul­ticentric study. Arch Pediatr Adolesc Med 2004; 158:222-6.

7. Hattaka K, Korpela R, Meurman L. Lacto­bacillus GG reduces infections in children at­tending day-care centers. Congresso Mondia­le di Pediatria e Gastroenterologia, Boston 2000.

8. De Lange de Klerk ES, Blommers J, Kuik DJ, Bezemer PD, Feenstra L. Effect of ho­moeopathic medicines ori daily burden of symptoms in children with recurrent respira­tory tract infections. BMJ 1994;309:1329-33. 13. Anonimous. Digest: Immunostimulants for preventing respiratory tract infections in chil­dren. Da: Tbc Cochrane Library 2006, issue 4: Medico e Bambino 2007;26:41-4.

9-Lepore L. Longo F. Panizon F.- Infezioni respiratorie ricorrenti e immunostimolanti

Medico e Bambino 30 sett. 2008